Quando il Dirigente Scolastico era solo “il Direttore”

0

di Alessandra Gatti

Oggi si chiama Dirigente Scolastico, una volta era il Direttore della scuola elementare. Per noi gaggianesi il Direttore per antonomasia era Mariangelo De Filippi, le sue funzioni all’interno della scuola erano molteplici: Direttore scolastico, regista, maestro di musica e di canto; ora che il tempo è passato e molte cose nella scuola sono cambiate, noi lo ricordiamo ancora con molto affetto.

Erano i tempi in cui le scuole si distinguevano semplicemente in elementari e medie, ora sono la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado; i tempi in cui la minaccia della maestra: “ti mando in direzione” faceva tremare tutti gli alunni, i tempi del “cravattino” di colori diversi in base alle annate e con le righe in base alla sezione.

Scuola_Gaggiano_anni_80_alunni

È bello ricordare la vasca dei pesci delle elementari, raccontando le avventure di chi ci è finito dentro o di chi ha spinto dentro il direttore, che siano leggende o verità poco importa è il ricordo che rende tutto più bello. Quando andavamo a scuola noi, non serviva scegliere tra il tempo pieno o il tempo base, esisteva solo un tempo: fino alle 16.00 e anche il sabato mattina. La maestra “del mattino” (così la chiamavamo) ci insegnava tutto: italiano, matematica, storia, geografia e geometria, avevamo 2 quaderni: con la copertina rossa per aritmetica e con la copertina blu per lingua; il nostro libro era il sussidiario, un unico libro che conteneva tutte le nozioni necessarie, persino religione che non era materia opzionale, l’inglese non era nemmeno contemplato; non avevamo gli zaini ma le vere cartelle, non troppo grandi e con le forma squadrata, ma sufficienti per contenere il necessario: il libro, perché i quaderni rimanevano a scuola nell’armadio, l’astuccio con matita, gomma, temperino, biro blu, nera e rossa rigorosamente “Bic”, la biro verde era il massimo della trasgressione anche se sui quaderni molte volte non si poteva nemmeno usare, inoltre, per noi poter avere la biro “quattro colori” era un evento, ora esistono anche le biro multicolore.

Scuola_Gaggiano_anni_80_sussidiari

Dopo la mensa, con la maestra “del pomeriggio”, si facevano i compiti e a volte le classi a turno preparavano spettacoli con i burattini o “l’ora del racconto” piccole messe in scena teatrali, completamente organizzate dai ragazzi con l’aiuto delle maestre e una volta preparato il tutto si mostravano questi mini spettacoli alle altre classi. Ma gli spettacoli che più di tutti ci ricordiamo sono quelli organizzati dal mitico Direttore De Filippi: il coro, le recite, prove su prove col suo accompagnamento musicale e se commettevi un errore un brivido di terrore ti percorreva lungo la schiena in attesa del suo rimprovero.

Scuola_Gaggiano_anni_80_spettacolo

Finalmente arrivava il giorno dello spettacolo, i genitori in sala, il coro schierato sulle pedane con la divisa rigorosamente maglietta o camicia bianca, gonna o pantaloni blu, i piccoli attori dietro le quinte e via con la musica suonata direttamente dal Direttore con il suo pianoforte. Sono momenti indelebili che ricordiamo sempre con piacere ed è ancora più bello quando li condividiamo con chi ha vissuto quei momenti.

Il nostro Direttore è venuto a mancare sabato 5 settembre 2015, all’età di 85 anni. Era malato da tempo. Addio Direttore e grazie di tutto.

Scuola_Gaggiano_anni_80_bambini

Comments are closed.