Io sono Lilith – omaggio ad Alda Merini

0

In occasione della Giornata Internazionale della Donna, grazie all’Assessora alle pari opportunità Sabina Gatto, il Comune di Gaggiano ha ospitato gli studenti dell’Alessandrini e del Lombardini di Abbiategrasso. Nella serata di venerdì 9 marzo nell’accogliente sala consiliare i giovani e talentuosi ragazzi hanno portato in scena, per la quarta volta quest’anno, Io sono Lilith: omaggio ad Alda Merini, spettacolo nato in collaborazione con la Casa delle Artiste – Casa museo Alda Merini di Milano.

Gli studenti hanno scelto insieme alle insegnanti responsabili del progetto, Agnese Coppola e Alba Beretta, di concentrare l’attenzione su tre momenti della vita della poetessa: l’infanzia, l’esplosione dell’amore, il manicomio. Questi tre momenti sono stati condensati in una scena teatrale da tre versatili e promettenti fanciulle che sono Annabella Caterino, Annalisa Vaghi e Noemi De Luca. Gli intermezzi musicali sono stati particolarmente apprezzati vista la genialità degli inediti di Dantas Lucas e la bravura di Marco Grassi storico fondatore e animatore del progetto. Carola Albini, non solo è stata l’ideatrice della locandina che tutti hanno ammirato camminando per Gaggiano in questi giorni, ma ha portato in scena anche i versi taglienti di Rapi Kaur. Amanda Pizzigoni invece ha interpretato con la sua voce profonda alcuni tra i versi più intensi della Merini. Ilde Bertoglio, con i suoi lunghi capelli rossi da Lilith vera, ha letto La luna s’apre sui giardini del manicomio. Stefano Pozzi ha invece dato voce alle sentite parole che la poetessa ha scritto per Benedetto XVI mentre si trovava all’ospedale San Paolo. Christian Troiano partendo proprio da questa lettera ha scritto dei versi in cui si posano sui due piatti della bilancia Omissioni e opere. A concludere Erica Regalin ex studentessa e sensibile poetessa che ha immaginato un colloquio muto con la poetessa in un passaggio di consegne tra generazioni che assume il ruolo di Testamento rispetto alla grande eredità che la poetessa dei Navigli ha lasciato. Ironico e scanzonato il sorriso di Gabriel Gazzola che ha letto un racconto molto sottile e caustico scritto da Simone Calvi ex studente della scuola. A ricordare a tutti la potenza della poesia Federico Cucchi che ha recitando I poeti lavorano di notte, il giovane gaggianese ha sottolineato che nel loro silenzio i poeti fanno ben più rumore di una dorata cupola di stelle.

Il prossimo appuntamento, in occasione della Giornata Internazionale della Poesia coincide con la data di nascita di Alda Merini, ad Albairate il 23 Marzo alle ore 21 in sala consiliare.

foto di Emanuela Viaro

Comments are closed.