Don Annibale Vezzoli: 30 anni fa la sua scomparsa

0

Il 18 aprile 1987 ci lasciava Don Annibale, Parroco di Gaggiano dal 1958 al 1987. Lo ricordiamo attraverso le parole di chi lo ha conosciuto bene.

web_Don_Annibale_vitaDon Annibale Vezzoli è una di quelle personalità che più passa il tempo e più assumono importanza. Era un uomo “tutto d’un pezzo” come si usa dire. La verità te la diceva subito e, forse, tu rimanevi un po’ male; ma poi adagio, adagio te la ripresentava con calma fino al punto di capire e condividere il suo punto di vista.

Caparbio e determinato, a 14 anni entrò in seminario per uscirne sacerdote 11 anni dopo. Venne mandato nella parrocchia di Bruzzano dove rimase come Prevosto per 10 anni. Il giorno 25 Luglio 1958 fece il suo ingresso in Gaggiano fra tanta gente festosa. Qui trovò molto da fare sin dal primo istante, ma come era suo solito, si impegnò per risolvere i problemi di tutti.

Sempre pronto alla battuta, all’ironia intelligente cercava sempre attraverso un sorriso, di insegnare qualcosa anche alle giovani generazioni. Sempre attuale con i suoi interventi sui valori fondamentali quali la catechesi, la preghiera, la famiglia, l’oratorio, si faceva anche carico delle esigenze di tutti. Chiunque avesse avuto dei problemi trovava in lui un punto di riferimento, un orecchio teso all’ascolto e una parola di aiuto.

web_Don_AnnibaleLo si ricorda vero pastore nei momenti delicati della vita sociale, con le sue prese di posizione dettate dalla conoscenza profonda della dottrina Cristiana e Cattolica e nei momenti forti dell’anno liturgico con i suoi insegnamenti sulla Parola di Dio mai discostandola però dalla realtà. Teneva moltissimo alla vita pubblica della sua comunità, partecipava volentieri alle varie riunioni tenute dalle associazioni come il CIF, l’UNITALSI, l’AVIS e gli anziani, avendo soprattutto con questi ultimi un rapporto settimanale preferenziale nella preghiera con un occhio particolare verso i malati e i sofferenti. Si era sempre impegnato concretamente ad offrire e dare delle strutture idonee, affinchè i suoi parrocchiani potessero espletare le varie attività culturali, ricreative e religiose.

Nonostante tutte queste cose egli non voleva mai meriti per sé. Era sempre piuttosto restio ad ogni forma sregolata di celebrazione. Tutto il resto, quello che riuscì a fare e anche quello che non riuscì a fare è stato e sarà parte della nostra storia. La storia che ognuno di noi in prima persona è chiamato a scrivere e vivere. Senza dubbio don Annibale è stato seminatore accorto e capace e ha trovato in Gaggiano un terreno fertile che non potrà mai dimenticarlo. Ci ha lasciati la mattina del Sabato Santo del 18 aprile 1987 all’età di 63 anni.

Articolo tratto da: www.logifranchi.it a cura di Giuseppe Castelli

Foto www.logifranchi.it e “Don Annibale Vezzoli” ed. Nuovo Gaggiano Mese – 1993

Comments are closed.