A mio prozio, Cotti Guglielmo

0

Oggi è il 100° anniversario della morte in guerra di Guglielmo Cotti, prozio di Roberto Foini, il quale ha voluto ricordarlo con questa lettera a lui dedicata e che ci ha chiesto di pubblicare. Noi lo facciamo molto volentieri.

A mio prozio, Cotti Guglielmo.

Oggi, 12 ottobre 2016, è passato un secolo dal giorno in cui, scritta la tua ultima lettera dal fronte, una granata austriaca ti ha ucciso, caro Guglielmo. Era l’ultimo dei tre giorni della ottava battaglia dell’Isonzo, così l’hanno chiamata. L’ennesima, folle e totalmente inutile, strage. Eppure la tua lettera terminava con la certezza che il 1916 fosse l’anno della vittoria degli alleati. E’ durata altri due anni la guerra come sai, e ancora una moltitudine di fratelli sono morti su tutti i fronti. Giovani come te, che avevi solo 26 anni.

“La guerra è un’ orrore atroce”. Avevi scritto con il limone parole invisibili alla censura, che riporto fedelmente, per coloro che ancora oggi non vogliono capire.” Orrore dappertutto, case senza tetti, campi, monti veramente capovolti, odore e gran sporcizia, condannati a vivere come veri maiali. Coraggio…Visitai il Podgora, il Sabotino, il Grafenberg, che disastro, roba dappertutto, buche da tutte le parti. Trovammo ancora dei poveri cadaveri mezzi dentro e mezzi fuori dalla terra, un odore…”

Posso solo immaginare il tremendo dolore che provarono i tuoi genitori, miei bisnonni, Luigi e Adele e le tue tre sorelle, Carlotta, Maddalena, Maria. Questo dolore è arrivato fino a noi come una lunghissima onda nera. Nulla ci è stato di conforto in questo tempo. Medaglie, monumenti, commemorazioni, nulla di tutto questo.

A te è stata negata l’opportunità di vivere, di avere una famiglia, dei figli. Pronipoti che forse oggi sarebbero qui accanto a me, a ricordare. Ma questo è solo un giorno, passerà. Tu sei stato e resterai sempre nel cuore di chi conosce la tua vicenda e non ti dimenticherà mai.

Ciao Guglielmo.

Roberto Foini, nipote di Carlotta, tua sorella.

guglielmo-cotti

Comments are closed.